Crimine.it - Torna alla home
Torna alla Home
Ultime Notizie Invia un Email
Google  
 iscriviti alla newsletter    

Crimini, Crimini

Archivio Archivio

Informatica Provider e responsabilità penali
Emanuele Cavanna, Le responsabilità dei providers alla luce della sentenza del Tribunale di Milano - Sezione V Penale in composizione collegiale - n. 1993 del 25 febbraio 2004

Il 25 febbraio 2004 è stata emessa dal Tribunale di Milano la sentenza n. 1993/04 [1] che, con ogni probabilità, è la prima sentenza penale in materia di responsabilità per linking. Nel merito, il Tribunale è stato chiamato a decidere sulla responsabilità penale di un soggetto, intestatario e gestore di un sito che, secondo l'ipotesi accusatoria, avrebbe distribuito, divulgato e pubblicizzato filmati ed immagini perdo-pornografiche violando, dunque, dell'art. 600 ter, comma III, c.p.

La realtà dei fatti, invero, aveva chiarito che il sito dell'imputato aveva avuto solo la funzione di service provider rispetto ad altro sito - ospitato - che aveva offerto le immagini ed i filmati illeciti. Il servizio offerto dall'imputato, infatti, si era sostanziato soltanto nel rendere pubbliche le classifiche dei siti - iscritti - più votati (tra i quali quello effettivamente responsabile della violazione dell'art. 600 ter, comma III, c.p.) analizzandone soltanto le home pages. Ebbene, dalla sola analisi della home page del sito ospitato, l'imputato non avrebbe potuto avere alcuna contezza dei contenuti non essendovi pubblicato alcun materiale pedopornografico o similia. Il Tribunale, dunque, ha concluso per l'assoluzione dell'imputato da un lato perché questi non poteva ritenersi responsabile casualmente della divulgazione delle foto e, dall'altro, perché non era emersa una conoscenza diretta del contenuto illecito divulgato dal sito ospitato sul proprio spazio.

La motivazione di tale assoluzione appare del tutto condivisibile sotto diversi aspetti. In primo luogo, infatti, il Tribunale ha operato una distinzione tra le varie categorie di providers affermando che tranne ipotesi marginali (per esempio quando [un access provider] abbia agito come moderatore di un newsgroup e/o laddove abbia provveduto ad un controllo dei messaggi pervenuti sul suo spazio web attraverso i siti ospitati o richiamati ed abbia influito - proprio in funzione di tale analisi - nell'organizzarne la fruibilità per gli utenti attraverso il suo servizio per esempio con l'applicazione di un banner o altro)  nei casi di responsabilità indiretta la loro attività è del tutto autonoma rispetto a quella illecita del content provider pur essendo casualmente la condicio sine qua non del realizzarsi della seconda.

Sostiene ancora il Tribunale che qualora si volesse addebitare una qualche forma di responsabilità a titolo di omissione, occorrerebbe affermare a carico degli hosting providers un obbligo giuridico di impedimento (della condotta illecita posta in essere dal content provider) sotto il duplice profilo della posizione di garanzia e del controllo preventivo sul contenuto dei messaggi.

Per negare l'esistenza di tale obbligo sotto il profilo del controllo preventivo, la sentenza in parola motiva sull'impossibilità in concreto di esercitare un efficace controllo sui messaggi ospitati sul proprio sito visto l'enorme afflusso dei dati che transitano sui servers e la possibilità costante di immissione di nuove comunicazioni anche attraverso collegamenti alternativi proprio per la struttura aperta di internet che non rappresenta alcun unitario sistema centralizzato, ma una possibilità di molteplici connessioni fra reti e computers diversi.

continua su www.penale.it avv. Emanuele Cavanna - Roma - emanuelecavanna@yahoo.it - aprile 2004


 


martedì 28 settembre 2021
BLOG
Grafologia Scientifica
Osservatorio sul bullismo
Consulenti
Consulenze fiscali
Ricerca Consulenti Tecnici
Unione Consulenti
Forze dell'Ordine
Carabinieri
Guardia di Finanza
Polizia di Stato
Vigili Urbani
I miei siti
Lorè Research Group
Marisa Aloia
Psicodiagnosi
Informazioni
ADNKRONOS
ANSA
Quotidiani in edicola
Media & Spettacoli
Eventi
Le televisioni sul web
Musica
Scienze Forensi
Antropologia Forense
Cinema & psicoanalisi
Corso Psicologia Forense
Criminalistica
Editore specializzato
Facoltà di Psicologia Offerte Formative
Grafologia Giudiziaria
Il primo portale di Psicologia
La perizia sul danno
Links Istituzionali
Ordine Nazionale Psicologi
Osservatorio Tribuario
Previdenza per gli psicologi
Psichiatria online
Psicologia e Giustizia
Psicologia giuridica
Psicologia in movimento
Risorse Giuridiche Tutela Ambientale
Scienze Medico Legali
Serial Killer Italiani e Stranieri
Servizi Web
Siti Giuridici
Altalex - News e aggiornamenti
Ass. Italiana Giovani Avvocati
Camere Penali
Codici e leggi consultabili gratuitamente dal web.
Consiglio Nazionale Forense
Enti o Tribunali
I codici in rete
Informazione giuridica
Linea legale
Ministero Grazia e Giustizia
Mondo Giudiziaio
Un portale per il Diritto Penale
Siti Utili
Acronimi
Asta giudiziaria
Comprare su internet
Enciclopedia
Genera COGNOMI
Modulistica pronta
Orario Traghetti
Orario Voli
Pagine Bianche
Ricerca itinerari stradali
Situazione Traffico
Trenitalia
Uno sguardo sul mondo
Strumentazione
Materiale per attività investigativa
Microscopia e lenti
Strumentazione Forense
Utility
Autocertificazione
Calcola il codice Fiscale
Calcola la data di scadenza del tuo incarico
Calcola la rivalutazione monetaria (indice FOI).
Calcolatore danno biologico lesioni micropermanenti
Cerchi un libro?
Cerchi una rivista?
Consultazione dei codici, cerchi un articolo?
Programmi free
Ricerca abi e cab
Verifica la partita iva
web master www.altab.net